Fuoripista Monterosaski: Balma + Gabiet + Bettola+Stolemberg

Le vostre avventure fuoripista con sci, snowboard e ciaspole. Tutte le vostre domande, le vostre esperienze e molto altro sul freeride e sulle passeggiate sulla neve

Moderatori: mcolombo, uro.isw038

Avatar utente
uro.isw038
livello: sci uniti
Messaggi: 415
Iscritto il: 01 mar 2007, 11:10
Contatta:

Re: freeride sul monterosa ski

Messaggioda uro.isw038 » 09 mar 2010, 18:45

Ciao Luca, APS (ovvero arva pala e sonda) sono il fondamento per poter fare del fuoripista uno sport e non un'incoscenza.
Ma NON BASTA purtroppo, quelli sono solo strumenti, cio' che fa la differenza e' la testa.
Vedilo come un'airbag per i veicoli, puo' salvarti la vita ma sicuramente non ti evita di avere incidenti.

Avere l'APS e' innanzitutto un segno di reciproco rispetto verso chi esce con te, se vai sotto tu ti aiuteranno, se vanno sotto gli altri potrai cercare di aiutarli.

L'uso non e' immediato pertanto e' sempre consigliabile fare dei camp con persone che lo sanno usare al meglio o addirittura istruttori.
Noi nel nostro piccolo abbiamo fatto dei 'night arva camp' che si sono rivelati utilissimi soprattutto per i novizi alle prime armi ma pure per chi pensava di saper fare e poi sul campo e' andato a margherite...
http://ultimatefreeride.altervista.org/ ... Camp.shtml

Per l'acquisto trivi in genere package in offerta con il completo, certo magari la pala non e' in alluminio e l'arva non ha 3 antenne digitali ma per iniziare sicuramente bastano. Puoi cercare anche sui siti, la germania ha in genere ottime offerte, fai attenzione a paesi non UE, si pagano tasse altissime per la dogana.

Il fuoripista e' innanzitutto conoscenza, bollettini, persone che conoscono la zona ma anche tanto buonsenso..
Ci sara' un motivo se una zona non viene tracciata dai local?
probabilmente non e' sano andarci perche' attratti dal terreno vergine, l'altra faccia della medaglia e' rappresentata dalla presenza di tracce; il fatto che sia tracciato non vuol dire che sia sicuro ed a volte nei tracciati piu' impegnativi seguire tracce al buio puo' significare trovarsi su salti di roccia che qualcuno supera con una doppia.

Le guide sono sicuramente l'investimento piu' sensato, soprattutto se fatto in prospettiva di imparare qualcosa e non solamente di farsi scorrazzare in giro facendosi calare come salami imbragati.
Mai avere timore di chiedere e mai pensare di non aver piu' nulla da imparare.

Su internet puoi trovare alcuni tracciati, alcuni semplici altri sicuramente meno, se cerchi meglio troverai anche tante spiegazioni, fanne tesoro e prima di avventurarvi domandatevi sempre se siete pronti ad affrontare un certo tipo di percorso.


Per il resto lo strumento poco conta, le valanghe non sanno se sei un'esperto sciatore snoBBorder o ciaspolatore :wink:

Ciauuuuu
MaUro

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1688
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Re: freeride sul monterosa ski

Messaggioda sergio » 16 apr 2010, 09:17

uro.isw038 ha scritto:Noi nel nostro piccolo abbiamo fatto dei 'night arva camp' che si sono rivelati utilissimi soprattutto per i novizi alle prime armi ma pure per chi pensava di saper fare e poi sul campo e' andato a margherite...
http://ultimatefreeride.altervista.org/ ... Camp.shtml


Quando fate la nuova edizione magari vengo pure io che così imparo cose MOLTO utili..

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3334
Iscritto il: 27 gen 2006, 00:01
Contatta:

Re: Fuoripista Monterosaski: Balma + Gabiet + Bettola+Stolemberg

Messaggioda andrea » 14 mar 2011, 21:51

FInalmente qualche settimana fa siamo tornati a Punta Indren con la nuova funivia. Sarebbe stato troppo scontato scendere dalla via classica, quella che torna al Gabiet. Forse non bastava, così ci siamo buttati nel lungo fuoripista che scende sino a Staval senza rientrare al Gabiet ma percorrendone il vallone parallelo. Questo significa oltre 1400 metri di dislivello in neve fresca con qualche passaggio piuttosto tecnico. Tutta la prima parte consisteva in un lungo taglio orizzonatale con lunghi tratti di scivolamento

Immagine

Immagine

Poi arriva si comincia a scendere sul serio

Immagine

puntando a destra verso una valle incontaminata4

Immagine

Immagine

Immagine

Nella parte più bassa compaiono i primi alberi ma il tracciato è ancora lungo e insidioso

Immagine

Immagine

l2101t
livello: spazzaneve
Messaggi: 1
Iscritto il: 02 nov 2016, 19:46

Re: Fuoripista Monterosaski: Balma + Gabiet + Bettola+Stolemberg

Messaggioda l2101t » 04 nov 2016, 13:50

Buongiorno Tutti,

sono molto interessante sciare furorpista, e dato che mi sono transferito a Torino, ho possibilità sciare molto-anche fuorpista spero.
Vorrei chiedere i membri attivi- quando la freeride stagione cominca a Monte Rosa?
Se ci sono altri sciatori da Torino prego fammi sapere!

Grazie
Mattias


Torna a “Sciare fuoripista e ciaspolate”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite