Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Parliamo delle località sciistiche Italiane. Qui trovi i reportage delle nostre e delle tue uscite sugli sci, la descrizione delle migliori stazioni alpine e appenniniche. E ancora curiosità, aggiornamenti, novità e richieste di consigli.

Moderatori: El posta sempar lu, Rob_Roy

Avatar utente
sanvito25
livello: sci uniti
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 giu 2008, 16:02
Località: Bologna

Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda sanvito25 » 17 gen 2009, 22:19

Anni di frequentazione di quasi tutte le Dolomiti (ho sciato poco invece nelle Alpi Occidentali) mi hanno convinto di una cosa: preferisco di gran lunga una sciata in una località con poche, ma selezionate piste, che un megacomprensorio supercollegato...
Alcuni esempi?
Durante le vacanze di natale sono stato un giorno a Monte Elmo (Alta-Pusteria) e mi sono divertito da matti (per una giornata sugli sci ve lo consiglio davvero!), un giorno in Alta Badia e mi sembra di non aver sciato (tra stradine, impianti, finte piste, ecc...), anche se conosco bene l'Alta Badia, la adoro e ci vado almeno 2/3 volte all'anno.
Scio un giorno a Cortina sulle Tofane e le mie gambe mi dicono basta, ho fatto l'anno scorso il Sella Ronda e mi è venuta una tendinite al gomito (purtroppo non scherzo, cosa volete ... a 46 anni!) a forza di caricare sci sulle ovovie.

Capisco che per chi scia una settimana all'anno la scelta debba cadere sul megacomprensorio, .....
Io però, che posso fare una scelta diversa, opto per :
PICCOLO MA BUONO !!!!

CHE NE PENSATE???

fede1986
livello: sci uniti
Messaggi: 408
Iscritto il: 16 feb 2008, 17:34
Località: Treviso
Contatta:

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda fede1986 » 18 gen 2009, 01:31

io dico una cosa solo sul sella ronda: anch'io odio il levarsi mille volte gli sci... certe ovovie sono davvero inutili quando bastano delle belle seggiovie coperte... :fifonesofa:

Avatar utente
piri229
livello: spazzaneve
Messaggi: 19
Iscritto il: 15 feb 2008, 18:40
Località: Caselfranco Veneto - Selva di Cadore
Contatta:

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda piri229 » 18 gen 2009, 14:04

Io condivido in pieno il pensiero di sanvito! concordo che una giornata in tofana o ad arabba è in grado di stendere chiunque...
Secondo me il sellaronda o giri simili hanno senso solo per fare del sano turismo, ma per sciare veramente hanno poco senso perchè si è sempre sugli impianti e sui trasferimenti da una zona all'altra e alla fine della giornata le piste che meritano sono poche...

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3337
Iscritto il: 27 gen 2006, 00:01
Contatta:

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda andrea » 18 gen 2009, 15:36

Bella domanda! Sono in parte d'accordo con voi, a volte i piccoli comprensori hanno molto da dire. I grandi comprensori invece tendono ad essere molto interessanti dal punto di vista paesaggistico ma meno dal punto di vista sciistico. Soprattutto sono più affollati e questo disturba molto e può rovinare una pista che diversamente sarebbe fantastica.

Va detto che come "grandi comprensori" stiamo considerando solo il Sellaronda. Altri grandi comprensori invece hanno piste impegnative e meno spostamenti. Gurdate per esempio il 3Valles. Piste quasi sempre toste, collegamenti tra le valli molto ben pensati e con il minor numero possibile di passaggi obbligati. Anche nell'Espace Killy ci si diverte alla grande pur passando da una località all'altra.

Avatar utente
sanvito25
livello: sci uniti
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 giu 2008, 16:02
Località: Bologna

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda sanvito25 » 18 gen 2009, 16:11

andrea ha scritto:Altri grandi comprensori invece hanno piste impegnative e meno spostamenti. Gurdate per esempio il 3Valles. Piste quasi sempre toste, collegamenti tra le valli molto ben pensati e con il minor numero possibile di passaggi obbligati. Anche nell'Espace Killy ci si diverte alla grande pur passando da una località all'altra.

Hai ragione Andrea, alcuni resort francesi sono insuperabili, li avevo dimenticati. Les Arc, troi Valles, espace Killy, e tanti altri sono grandi e .... tosti!

In generale però i grandi spostamenti ti obbligano a passare veloce sulle piste (anche quelle belle) senza imparare a conoscerle e ad amarle, perchè non ne hai il tempo.
Ecco perchè (e qui mi aspetto critiche firedevil ) preferisco spostarmi tra le valli in auto (e poi dedicarmi a quelle piste) piuttosto che passare ore e ore a scollinare.
Ecco perchè non sento la mancanza di collegamento tra Cortina e Alta badia: 30 minuti di auto (e qualche kg. di CO2) contro ore sugli impianti, piste che sarebbero insulse, impianti che, da aprile a novembre, sono un pugno nell'occhio.

Avatar utente
sanvito25
livello: sci uniti
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 giu 2008, 16:02
Località: Bologna

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda sanvito25 » 18 gen 2009, 16:14

fede1986 ha scritto:io dico una cosa solo sul sella ronda: anch'io odio il levarsi mille volte gli sci... certe ovovie sono davvero inutili quando bastano delle belle seggiovie coperte... :fifonesofa:

E su questo si potrebbe aprire un'altra discussione: W le seggiovie M le ovovie e le funivie (tranne quando non se può fare a meno - vedi Tofane e Lagazuoi)

Snow mies
livello: virate
Messaggi: 138
Iscritto il: 28 nov 2008, 18:47
Località: Arezzo
Contatta:

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda Snow mies » 18 gen 2009, 22:48

Penso che per una settimana siano di gran lunga meglio i megacomprensori dato che essendoci più varietà di piste non c'è il rischio di annoiarsi a fare sempre le stesse piste..Invece nelle uscite giornaliere potessi scegliere sceglierei un piccolo comprensorio,dai 30 ai 50 km di piste, così uno si può veramente divertire e ripetere anche 3-4 volte piste molto belle..

Concordo nel dire che nei megacomprensori spesso si stà troppo sugli impianti che in pista e molte piste di collegamento sono poco impegnative..Poi non sopporto il gran numero di ovovie che si è costretti a prendere...quanto sarà più comoda una seggiovia dove stare in quelle belle poltroncine comode senza dover staccare gli sci?!?!

Avatar utente
El posta sempar lu
livello: sci totale
Messaggi: 1621
Iscritto il: 06 ott 2005, 15:26
Località: castellanza
Contatta:

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda El posta sempar lu » 19 gen 2009, 00:39

Penso che per una settimana siano di gran lunga meglio i megacomprensori dato che essendoci più varietà di piste non c'è il rischio di annoiarsi a fare sempre le stesse piste..Invece nelle uscite giornaliere potessi scegliere sceglierei un piccolo comprensorio,dai 30 ai 50 km di piste, così uno si può veramente divertire e ripetere anche 3-4 volte piste molto belle..


Quoto tutta la vita :D :D Sintesi perfetta! Con un occhio strizzato a qualche bell'itinerario fuoripista...

Segiovie coperte a 6 persone, riscaldate; dove non c'è vento naturalmente :wink:

Avatar utente
Kithoson
livello: virate
Messaggi: 132
Iscritto il: 05 dic 2008, 02:39

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda Kithoson » 19 gen 2009, 01:37

A me personalmente piace "conoscere " una pista, quindi se ne trovo una che mi garba non mi annoio ad andare su e giù per ore per capire meglio curve , dossi, ecc. Pertanto il piccolo comprensorio, se divertente, mi apre la giornata. In più, i piccoli di solito sono meno affollati e spesso anche più economici, quindi a conti fatti i piccoli ma belli sono davvero piacevoli. Certo se devi stare su per un pò, ti fa piacere che ci sia anche più scelta a disposizione.

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 16:54
Località: Busto Arsizio

Re: Meglio i megacomprensori o quelli piccoli ma tosti?

Messaggioda davide f 3 » 19 gen 2009, 16:49

I megacomprensori sono bellissimi, ed hanno piste e paesaggi mozzafiato. Ma secondo me vale la pena di andarci solo quando si decide di passarci più giorni. perchè altrimenti per sciare solo un giorno i piccoli e tosti comprensori, sono molto meglio, specie se sono più vicini a casa e non hanno le noiose e lunghe risalite cn funivie e cabinovie. faccio un esempio: in molti che abitano dalle mie parti (lombardia nord occiedentale), frequenteranno le grandi stazioni valdostane, anche solo per sciare la domenica, ritenendole le più valide (io stesso ritengo cervinia la milgior località dove ho sciato). ma facciamo due conti, per andare a cervinia, parcheggiando in una zona non a km dalle funivie, ed iniziare a sciare di bun ora, devo partire da casa almeno alle 6:45. Se tutto va bene alle 9, sono alla partenza delle funivie. facendo un po' di coda, per salire o al plateau o al teodulo sono già almeno le 9:30. tenendo conto di tutta la giornata, riuscirò a sciare al massimo 5 ore e mezza (esludendo pausa pranzo, lunghe risalite in funivia). se, invece lo stesso giorno anzichè a cervinia (101 km di piste+ 35 a valtournanche e se volessi anche i quasi 200 di zermatt...impossibile fare tutte le piste in un solo giorno), volessi andare al mottarone (21 km di piste, alcune belle divertenti), potrei partire da casa alle 7:45 ed essere sulle piste alle 8:30, sciando almeno 7 ore e mezza, evitando cabinovie e funivie e rifacendo al massino 3 o 4 volte la stessa pista in una giornata, e risparmiando anche parecchio su benzina e skipass (cervinia costa 36, mottarone 21). in poche parole i mega comprensori tipo cervinia-zermatt, monterosa ski, sella ronda... sono miglior solo peri soggiorni di più giorni, mentre i piccoli comprensori di almeno 20-30 km, tipo mottarone, domobianca, macugnaga, andalo... sono perfetti per una o due giornate di sci. e se io dovessi scegliere tra i due sceglirei i piccoli comprensori tosti.


Torna a “Sciare in Italia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite