Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Forum dedicato alle più famose piste di sci in Italia e all'estero

Moderatori: El posta sempar lu, Rob_Roy

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 17 gen 2009, 14:22

Premesso che il Mottarone è per me la località di casa, a cui sono veramente molto affezionato, e che la pista Alpe Corti, a cui dedico il topic non è paragonabile con gran parte delle piste descritte in questo sito. La pista, merita, però secondo me una descrizione soprattutto per il suo panorama mozzafiato. si scia infatti con uno stupndo panorama delle alpi centrali (monte rosa, jungfrau, mischabel, grigne, monviso) e del lago maggiore. Da questa pista si dominano infatti il Golfo Borromeo con le sue isole e la città di Verbania. Insomma una pista dal panorama unico nelle alpi.
Allegati
skilift corti.JPG
Profilo dello skilift, che fiancheggia la pista. L'mpianto è lungo 930 metri, ha una portata oraria di 900 persone e fu realizzato dalla mitica ditta Marchisio di Torino
corti partenza.JPG
Purtroppo la pista è ancora servita da un vecchio skilift inaugurato nel 1976. Al Mottarone vorrebbero sostituire l'impianto con una seggiovia, ma per quest'investimento servono contributi dagli enti pubblici locali, che al momento non sono arrivati. Comunque lo skilft potrà essere in esercizio fino al 2011
Ultima modifica di davide f 3 il 17 gen 2009, 14:59, modificato 6 volte in totale.

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Re: Pista Alpe Corti sciare a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 17 gen 2009, 14:29

pista corti.JPG
Il tratto centrale della pista è pianeggiante, fiancheggiato da massi granitici, alcuni dei quali dalle buffe forme
Allegati
sasso ippo.JPG
Uno dei particolari massi che fiancheggiano la pista, questo è forse il più particolare e a me ricorda un ippopotamo
Ultima modifica di davide f 3 il 17 gen 2009, 14:48, modificato 1 volta in totale.

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Re: Pista Alpe Corti sciare a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 17 gen 2009, 14:34

panorama corti.JPG
Il panorama che si gode prima di affrontare il primo dei due divertenti muri che movimentano la pista, che misura 2,5 km e da 1420 metri, scende a 1196 metri...scusate se manca la neve ma questa foto l'ho scattata d'estate...
Allegati
panorama1.jpg
Poco sopra l'inizio della pista Alpe Corti, si ha questo spettacolare panorama delle Alpi
panorama22.JPG
Oltre che sul lago maggiore, notevole è la visione della cerchia di montagne che lo circonda
Ultima modifica di davide f 3 il 17 gen 2009, 14:55, modificato 2 volte in totale.

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Re: Pista Alpe Corti sciare a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 17 gen 2009, 14:37

arrivo corti.JPG
Il muro finale della pista

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3360
Iscritto il: 26 gen 2006, 23:01
Contatta:

Re: Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda andrea » 17 gen 2009, 16:16

Che spettacolo! Certo che queste località piccole hanno davvero un grande fascino, se poi ci aggiungi anche la vista su un grande lago... :D

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Re: Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 22 gen 2009, 15:56

pensa, il Mottarone, pur essendo una piccola località, nn ha solo uno stupendo panorama, ma pure una notevole storia sciistica... Il locale sci club, fu infatti fondato nel 1908, e fino allo scoppio della seconda guerra mondiale, il mottarone, era frequentato pure dalla nobiltà italiana, che soggiornava al grand hotel (che purtroppo bruciò per un corto circuito nel 1943). gli sciatori salivano col trenino a cremagliera da Stresa (aperto nel 1911 e sostituito nel 1970 con l'attuale funivia). Il 20 gennaio 1935, il Mottarone ebbe addirittura l'onore di ospitare la prima gara internazionale di slalom gigante in italia, che visti i tempi venne denominata "coppa d'oro del duce". In occasione di quella gara venne costruito pure un trampolino per il salto con gli sci! (smantellato negli anni '50). nel 1940 venne poi inaugurato il primo impianto di risalita, una slittovia, che aveva grosso modo lo stesso percorso dell'attuale skilift doppio selva spessa. in questo periodo vennero inoltre realizzate le due carrozzabili di accesso alla montagna. negli anni '50, la slittovia fu smantellata e sorsero i primi skilift. tra gli anni '50 e gli anni '70 la stazione si ampliò raggiungendo gli attuali 21 km. gli skilift sono stati via via rnnovati e col nuovo millenio sono arrivati pure i cannoni per sparare la neve!
Insomma una storia ed una tradizione sciistica mica male per una piccola stazione.

Avatar utente
lotharmatthaus
livello: sci totale
Messaggi: 2942
Iscritto il: 03 lug 2006, 14:10
Località: Monza
Contatta:

Re: Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda lotharmatthaus » 21 apr 2009, 00:52

la società che gestisce gli impianti è in salute?

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Re: Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 06 mag 2009, 16:19

La società che gestisce gli impianti sciistici, la S4 srl di Armeno, è una società privata, amministrata da un imprenditore che si occupa anche dell'Alpe di Mera. La società gestisce il Mottarone dal 2000, ed ha effettuato importanti investimenti: nel 2001 ha rinnovato lo skilift doppio "Selva Spessa" ed ha portato l'innevamento artificiale, che è stato in seguito ampliato (oggi ci sono 3 cannoni ed 1 asta che innevano 5 piste). Poi, sempre nel 2001 è stato rinnovato lo skilift Baby. Ormai da più di cinque anni, la società ha l'intenzione di realizzare delle seggiovie (La Rossa-Vetta e Alpe Corti-Vetta) che però non è in grado di ammortizzare interamente da sola, quindi necessita di un aiuto pubblico, che finanzi almeno per il 50% le seggiovie. Al momento la S4 srl non ha mai ricevuto finanziamenti pubblici, neanche in occasione delle olimpiadi di torino (quando si preferì concederli alle Funivie del Mottarone, per realizzare una seggiovia di arroccamento tra l'arrivo della funivia Stresa-Mottarone e la vetta).
In poche parole, la S4 vive su quello che guadagna, e siccome il Mottarone non si trova a quote elevate (tra 1100 e 1500 m), non sempre gli inverni sono positivi. Comunque negli ultimi anni le stagioni sono state molto buone (tranne il disastroso 2006-2007, che però ha colpito moltissime stazioni). In particolare l'ultima stagione si conclusa co un aumento del 70% delle presenze sull'inverno 2007-2008, che era stato giudicato già come una stagione molto positiva.
Negli anni passati la società ha investito molto anche sulla stagione estiva, con piste per tubby, pista da sci lunga 100 m su manto sintetico neveplast e segnaletica dei sentieri. Inoltre nel 2007 è stato posizionato un tapis roulant a servizio del campo scuola e che d'estate serve la pista di tubby e la pista da sci neveplast.
Per il prossimo nverno si vuole posizionare un nuovo tapis roulant a servizio di un parco neve ed inoltre si vorrebbe realizzare almeno una delle due seggiovie in progetto, ma per questo è necesario un finanziamento pubblico... speriamo che arrivi...

Avatar utente
lotharmatthaus
livello: sci totale
Messaggi: 2942
Iscritto il: 03 lug 2006, 14:10
Località: Monza
Contatta:

Re: Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda lotharmatthaus » 06 mag 2009, 22:59

speriamo! grzie dlelle info!

davide f 3
livello: virate
Messaggi: 135
Iscritto il: 14 feb 2008, 15:54
Località: Busto Arsizio

Re: Pista Alpe Corti al Mottarone: a tu per tu col lago Maggiore

Messaggioda davide f 3 » 10 dic 2009, 20:09

Ho visto che qui http://www.dovesciare.it/piste_sci vi è la descrizione delle piste più belle delle Alpi, e non vi sono solo le più famose, ma anche alcune poco note ai più, come la bellissima Meccia di Macugnaga. A mio parere anche l'Alpe Corti per il sensazionale panorama che offre, ed anche perchè ha alcuni tratti abbastanza tecnici, merita di essere inserita tra le piste famose. Le foto ci sono già. qui vi scrivo una descrizione di tutto l'itinerario che parte dalla vetta del Mottarone.

ALPE CORTI - MOTTARONE
L'Alpe Corti, divertente pista rossa, è senza dubbio una delle piste più panoramiche d'Italia. Lungo il percorso si possono, infatti, ammirare le principali vette delle Alpi centro-occidentali, tra cui il Monte Rosa, il Mischabel, la Jungfrau, il Monte Disgrazia, il Monte Leone, le Grigne ed alcuni grandi laghi prealpini. Tra questi notevole è la vista in primo piano del Lago Maggiore, anche se la pista offre scorci anche del Lago di Varese e del Lago di Mergozzo.
COME ARRIVARE: Dalla Biglietteria di fronte ai parcheggi si sale in vetta al Mottarone con lo skilift Baby, si oltrepassa lo skilift doppio Selva Spessa e si segue la pista Baby 2, che conduce allo stretto imbocco della pista.
DESCRIZIONE: La pista inizia in vetta al Mottarone, scendendo dolcemente il versamente settentrionale della montagna. A destra una notevole veduta del Lago Maggiore ed a sinistra uno splendido colpo d'occhio sulla catena alpina. Questo primo tratto coincide con la pista Baby 2, si deduce quindi che le pendenze sono modeste. In seguito superata la stradina che permette l'accesso all'Albergo Casa della Neve la pista si stringe notevolmente addentrandosi in una fitta faggeta. E' qui che inizia la vera Alpe Corti. Sulla destra si nota la stazione di arrivo dello skilift a servizio della pista, sulla sinistra si diramano le piste Bosco 1 e 2, che scendono allo skilift La Rossa. Successivamente il tracciato si fa più ampio e piega verso destra. Ci si imbatte, quindi nel primo divertente muro che movimenta la pista. Notevole è il panorama che si apre verso il Golfo Borromeo del Lago Maggiore con il promontorio su cui sorge la città di Pallanza ed i monti del Parco Nazionale della Valgrande a fare da corona. Superato il muro, la pista spiana per qualche centinaio di metri, per poi riprendere ad avere una buona pendenza. Di lì a poco ecco il secondo ed ultimo muro con cui si conclude il tracciato, in quest'ultimo tratto sovrastato dall'aspra parete granitica del Monte Zughero. La quota non particolarmente elevata non deve preoccupare: l’esposizione a nord garantisce un'ottima conservazione della neve per gran parte della stagione invernale.

Regione: Piemonte
Località: Mottarone
Quota di partenza: 1492 m
Quota di arrivo: 1195 m
Dislivello: 300 m
Difficoltà: media
Lunghezza: 2,5 km
Innevamento artificiale: no

http://foto.dovesciare.it/displayimage. ... 249&pos=41


Torna a “Piste Famose”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite