Richiesta info su sestriere

Parliamo delle località sciistiche Italiane. Qui trovi i reportage delle nostre e delle tue uscite sugli sci, la descrizione delle migliori stazioni alpine e appenniniche. E ancora curiosità, aggiornamenti, novità e richieste di consigli.

Moderatori: El posta sempar lu, Rob_Roy

GELIDO
livello: spazzaneve
Messaggi: 5
Iscritto il: 29 ago 2006, 07:51
Località: Pistoia

Richiesta info su sestriere

Messaggioda GELIDO » 29 ago 2006, 08:26

Salve a tutto il forum, vi scrivo per chiedervi informazioni sul Sestriere.
Vorrei andare a fare l'apertura di Dicembre, ma essendo molti anni che non torno al Sestriere non conosco le previsioni di apertura impianti per quel periodo. Per fare un esempio, la Val Gardena a dicembre, indipendentemente dalle condizioni della neve, apre solo una parte del comprensorio fino alle feste di Natale. Qualcuno è informato su come operano al sestriere?

Saluti

Stefano

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3347
Iscritto il: 27 gen 2006, 00:01
Contatta:

dicembre al sestriere

Messaggioda andrea » 29 ago 2006, 08:35

Credo che sia lo stesso anche al Sestriere. Negli ultimi nella Via Lattea hanno sempre aperto solo una parte degli impianti per inizio dicembre. So che ROb è stato lì proprio in occasione della prima neve e aveva scritto qualcosa sull'argomento
http://forum.dovesciare.it/viewtopic.php?t=13&

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Messaggioda sergio » 29 ago 2006, 09:39

Ciao,
Benvenuto ne nostro forum!!!! :welcome: :bear:

Sono poche le località che aprono alle prime nevi, in genere seguono tutti una data precisa. Questa data in genere conicide con gli ultimi week-end di Novembre, quando aprono solo per il week-end, mentre dalla prima o dalla seconda settimana di Dicembre, aprono tutti i giorni. Per ora non abbiamo ancora ricevuto comunicazioni in merito e, in genere, arrivano a fine settembre. L'unica è La Thuile che aprirà il 03/12.

Avatar utente
Rob_Roy
livello: sci totale
Messaggi: 2237
Iscritto il: 11 nov 2005, 11:48
Località: Monte San Pietro (BO)
Contatta:

Messaggioda Rob_Roy » 29 ago 2006, 10:46

Ciao GELIDO, benvenuto! :welcome:

Mi spiace scrivere in modo negativo di una località sciistica così famosa, ma purtroppo dopo 3 volte che ci sono andato direi che nn posso fare altro.

L'apertura degli impianti in Vialattea è quasi uno standard al 1° we di dicembre, il problema è che aprono 2-3 piste, che ci sia o non ci sia neve!

A dicembre farebbero degli ottimi prezzi, in quanto hai veramente a poco costo hotel+skipass per 4 o 7 giorni a 50€ al giorno (circa) ed i bambini fino a 8 anni gratis nella relazione 1 pagante: 1 bambino gratis, per cui se sei una famiglia di 4 persone, 2 adulti e 2 bambini per 4 giorni paghi circa 400€ per hotel 4 persone + 4 skipass per l'intera Vialattea.

I corsi costano pochissimo: mi pare sui 100€ per 3 ore al giorno per 4 giorni...

Poi però ti accorgi che lo skipass per l'intera Vialattea nn ti serve a nula in quanto i collegamenti nn sono aperti, i corsi collettivi nn li fanno in quanto nn raggiungono un nr minimo di persone e ti trovi a sciare su 2 piste, una azzurra ed una di solito rossa, fine!

1a esperienza in Vialattea, Sauze d'Oulx, dicembre 2003:
alloggio Rifugio Ciao Pais.
Arriviamo a Sauze verso le 17, ci vengono a prendere in paese con le motoslitte; arriviamo al rifugio a 1900 mt e c'era un metro di neve appena caduta: FANTASTICO!
Il giorno dopo dovevano aprire gli impianti, alle 11 hanno aperto 2 seggiovie ed abbiamo sciato 4 giorni su 3 piste. La domenica hanno aperto il collegamento con Sestriere.
Al Ciao Pais abbiamo mangiato in modo egregio e l'ospitalità è stata letteralmente fantastica!

2a esperienza in Vialattea, Sestriere, hotel Sud-Ovest (mi pare), dicembre 2004:
L'hotel teoricamente è a pochi passi dalle piste, in verità di piste vicine nn ne ho viste, per cui ski-bus oppure auto, con pagamento 3€ per il parcheggio. Francamente Sestriere è stato il posto a mio avviso + brutto che abbia mai visto, e sto parlando di una valutazione GLOBALE, hotel (3 stelle senza il bidet in bagno e scarsino nel mangiare), paese nn proprio caratteristico, anzi... :x , e piste aperte 3, 1 campo scuola, una azzurra ed una rossa che per arrivarci si doveva scarpinare in salita.
A Sestriere è stata la mia 1a ed unica volta nella vita che la 2a mattina alle 11 ho affittato uno sdraio (3e ho mandato tutti a cagare, mi era passata la voglia di sciare, incredibile!
Le 3 "mezze" piste aperte erano piene di sassi, abbiamo rovinato letteralmente le solette del mio snow e degli sci di mia moglie e delle bimbe.
Di neve certo nn ce n'era tantissima, ma i cannoni li tenevano belli spenti anche con la temperatura di -7°C.
In strada c'erano placche di ghiaccio da far paura, non avevano pulito nemmeno dove scendevi con lo skibus, per cui pensa di scendere con gli scarponi da sci e la roba in mano su del ghiaccio...., inoltre nn ho mai visto una fermata dello skibus così lontana dagli impianti di risalita, DEMENZIALE, arrivavi agli impianti già "spompo".

3a esperienza in Vialattea, Sauze d'Oulx, Hotel Sportinia, 2000 e rotti mt., dicembre 2005:
Posto stupendo, località fantastica, mangiare buono (molto inferiore al Ciao Pais), camere ottime (superiori al Ciao Pais), stesso problema piste: 2 rosse aperte ed un campo scuola, sassi ovunque, praticamente nullo l'innevamento artificiale!

Dopo tutto ciò io penso di aver già dato abbastanza al comprensorio Vialattea (spot: sciare senza confini, la neve viene in vacanza qui).

Visto che hai accennato al discorso Val Gardena: forse nn ci sei mai andato, livello di organizzazione 99,99 su 100, comprensorio pressochè infinito (175 km. solo della Val Gardena + Alpe di Siusi), collegamenti efficienti e piste innevate anche senza precipitazioni (li la neve c'è e BASTA, nn ci sono compromessi!!!!)
Impianti efficientissimi e piste lunghe e ben curate (= NO SASSI!).

La parte di impianti e piste di cui parli: l'anno scorso, mentre io e altre 2 famiglie di amici sciavamo su 2 piste rosse piene di sassi, in Val Gardena erano aperti il 75% delle piste\impianti, ciò vuole dire che di 175km. di piste ne avevi 130 circa.
Ma poi nn è nemmeno questo il discorso, UNA PISTA della Val Gardena vale enne mezze piste che trovi aperte in Vialattea in dicembre, io quando ero in Vialattea rimpiangevo il Cimone, che l'ho ad un ora da casa, INCREDIBILE!!!!!!!

A metà dicembre ho fatto 2 giorni in Val Gardena, 90% di piste aperte, evvai!

Se vuoi ho anche foto di Sestriere con le uniche piste aperte piene di sassi...

Spero vivamente di averti aiutato, se non si è capito: IO NON CI ANDREI! :twisted:

Bye :P

GELIDO
livello: spazzaneve
Messaggi: 5
Iscritto il: 29 ago 2006, 07:51
Località: Pistoia

Messaggioda GELIDO » 29 ago 2006, 15:54

Grazie a Rob Roy per le informazioni, purtroppo è quello che temevo. Io al Sestriere avevo passato le vacanze di Natale del 1989. Quell'anno sullo skipass c'era la foto di Alberto Tomba e sulle Tv facevano servizi sul primo impianto di innevazione artificiale in Italia, installato proprio a Setriere. Purtroppo l'89 è stato, tra quelli che ricordo, il meno nevoso in assoluto ed a 17 anni più che a sciare pensavamo a divertirci, comunque all'epoca ho riscontrato gli stessi problemi che mi hai esposto tu. Speravo che con il tempo le cose fossero cambiate, ma visto che non è così, meglio non rischiare.
Ti avevo citato la Val Gardena perchè sono ormai 10 anni che vado fisso a sciare lì, è proprio per questo che volevo cogliere l'occasione per visitare un nuovo comprensorio. Le alpi occidentali avevano il vantaggio di non farmi incappare nelle code dei mercatini di Natale.
Credo comunque che rimarrò sul dolomitisuperski, la scelta ricadrà tra Plan De Corones, Obereggen o Civetta.

Saluti

Stefano

Avatar utente
Rob_Roy
livello: sci totale
Messaggi: 2237
Iscritto il: 11 nov 2005, 11:48
Località: Monte San Pietro (BO)
Contatta:

Messaggioda Rob_Roy » 29 ago 2006, 16:06

GELIDO ha scritto:Ti avevo citato la Val Gardena perchè sono ormai 10 anni che vado fisso a sciare lì, è proprio per questo che volevo cogliere l'occasione per visitare un nuovo comprensorio. Le alpi occidentali avevano il vantaggio di non farmi incappare nelle code dei mercatini di Natale.


Nulla, figurati, siamo qui proprio per riportare le ns esperienze, positive e\o negative che siano :wink:

Effettivamente andare in Vialattea non hai problemi assolutamente di traffico o coda, a parte l'anno scorso che per la TAV in Val di Susa avevano bloccato l'autostrada con me sopra e la cosa è stata abbastanza fastidiosa :?
So cmq che un paio di anni fa gente andata a Plan ci ha messo 15 ore per rientrare a Bologna, una pazzia!

GELIDO ha scritto:Credo comunque che rimarrò sul dolomitisuperski, la scelta ricadrà tra Plan De Corones, Obereggen o Civetta.


Beh, cmq sia ti tratterai bene, i 3 posti sono tutti di rispetto, forse per il traffico ti converrebbe il Civetta, poi nn so da dove parti per cui...?!
Obereggen è un bel comprensorio, ma piccolino, sono 50 km. di piste, molto ben tenute e mai trovate particolarmente affollate.
Sicuramente Plan ed anche il Civetta godono di comprensori + vasti e hanno piste + lunghe, io se fossi in te aspetterei anche di vedere le precipitazioni per decidere.

Al limite vieni al Cimone, sull'appennino tosco emiliano :)

Bye :P

fedest
funky ski
Messaggi: 1427
Iscritto il: 03 lug 2006, 18:20

Messaggioda fedest » 29 ago 2006, 16:41

...Ho anche io, la stessa valutazione del sestriere, ed un po' sono dispiaciuto, avendo vissuto per molti anni a torino.Non mi sono mai piaciute le condizioni che ho trovato li, e in alternativa ho sempre optato per la val d'aosta, o proprio al limite il monginevro, però secondo me se vuoi cambiare località per una settimana bianca,valuta bene anche la valle d'aosta,monterosa ski o cervinia-zermatt, e magari un occhio al meteo è sempre consigliato. Ciao!

GELIDO
livello: spazzaneve
Messaggi: 5
Iscritto il: 29 ago 2006, 07:51
Località: Pistoia

Messaggioda GELIDO » 29 ago 2006, 17:46

X Rob Roy: Sono di Pistoia, mi è capitato più di una volta di fare la prima sciata della stagione al Cimone, bel comprensorio e soprattutto personale molto accogliente. Normalmente scio all'Abetone, che posso raggiungere con 50 min di macchina. Il Cimone per noi è un pò scomodo, soprattutto se partiamo per un mattiniero.

X Fedest: A Cervinia sono stato alcune volte, ma sempre a Novembre o ad Aprile, preferirei tornarci in piena stagione per poter scendere a Zermatt: In Val D'aosta, come mi hai fatto notare, l'inconveniente è il maltempo, in caso di neve è probaile la chiusura degli impianti, quindi secondo me è meglio programmare la partenza all'ultimo momento, quando si sa qualcosa in più sulle condizioni metereologiche ( mi è capitato a Cervinia di fare un Week ened e sciare mezza giornata per il vento forte). Comunque rifletterò sul Monterosa ski, non sei il primo a consigliarmelo.

Saluti

Stefano

Avatar utente
lotharmatthaus
livello: sci totale
Messaggi: 2942
Iscritto il: 03 lug 2006, 14:10
Località: Monza
Contatta:

Messaggioda lotharmatthaus » 30 ago 2006, 21:18

il tonale di solito apre a metà novembre, per la prima di dicembre di solito gran parte del comprensorio è aperto.

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3347
Iscritto il: 27 gen 2006, 00:01
Contatta:

Messaggioda andrea » 31 ago 2006, 08:31

Confermo, anche io sono stato un paio di anni al Tonale a Sant'Ambrogio. Tutti gli impianti più importanti erano aperti


Torna a “Sciare in Italia”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite