Crisi per 'Funivie di Champorcher' e 'Cervino Spa'

Avatar utente
Rob_Roy
livello: sci totale
Messaggi: 2237
Iscritto il: 11 nov 2005, 10:48
Località: Monte San Pietro (BO)

Messaggio da Rob_Roy » 27 mar 2008, 07:15

andrea ha scritto: Quali sono i due impianti che da Alagna ti portano ai Salati? Mi sembra che vi sia solo il funifor o sbaglio?
Io ho preso una ovovia ed una funivia per tornare su, effettivamente il dislivello è considerevole (quasi 1800mt.) e, nn essendo sul MSP dove con un impianto puoi arrivare a 5-6000 mt di dislivello li ne hanno messi inevitabilmente 2 :wink:

Bye :P
Il mio fisico non mi appartiene ma con questo devo convivere per cui....

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3363
Iscritto il: 26 gen 2006, 23:01
Contatta:

Re: Crisi per 'Funivie di Champorcher' e 'Cervino Spa'

Messaggio da andrea » 20 lug 2008, 20:01

Ecco la situazione di bilancio della Cervino spa relativa al perido 31/05/06 - 31/05/07 (il bilancio relativo all'anno successivo non è ancora stato depositato)

VALORE DELLA PRODUZIONE: 14 192 734 euro
COSTI OPERATIVI: 13 018 560 euro
AMMORTAMENTI 2 393 274 euro
ONERI FINANZIARI 1 107 998

valori che sommati ai componenti accessori e straordinari e detratte le tasse portano ad una perdita di
329 462 euro

E' interessante anche andare a vedere il dettaglio dei costi operativi

consumi materie: 1 088 194 euro
spese generali: 4 768 548 euro
costo del personale: 7 161 818 euro

Non vedo quindi gli elementi per dire che la Cervino spa sia in una crisi nerissima visto che la perdita civilistica è solo il 2% del fatturato e in ogni caso non particolarmente preoccupante in valore assoluto

I costi del personale sono la componente di costo più rilevante, decisamente superiore agli ammortamenti, agli oneri finanziari e ai consumi di materie, in primis per la corrente elettrica

fedest
funky ski
Messaggi: 1427
Iscritto il: 03 lug 2006, 18:20

Re: Crisi per 'Funivie di Champorcher' e 'Cervino Spa'

Messaggio da fedest » 21 lug 2008, 07:51

bella questa del costo del personale (più rilevante) :lol: :lol: :lol: :lol: Andrea mi sembri uno di quei cgln. che fanno i conti senza criterio (amministratori di enti ecc ecc) ma hai provato te, a far ricavi senza personale, o a dar buon servizio???

io direi che la spesa maggiore è lo stipendio del personale, bisognerebbe assoldare personale a costo prossimo allo zero così il bilancio ne avrà beneficio :lol: :lol: :lol: :lol:

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3363
Iscritto il: 26 gen 2006, 23:01
Contatta:

Re: Crisi per 'Funivie di Champorcher' e 'Cervino Spa'

Messaggio da andrea » 21 lug 2008, 22:59

SBAGLIATO!!

La mia vuole essere una costatazione di UN DATO DI FATTO innegabile. Questo mi porta a dire che

1) Una quota importante dei costi sono fissi. Il costo del personale si mantiene più o meno costante e non è influenzato da altri eventi (costo dell'energia, investimenti, aumento delle imposte...). Giova infatti ricordare che la retribuzione unitaria non viene quasi mai ridotta, al massimo viene ridotto il numero di dipendenti (purtroppo)

2) Immagino che la Cervino spa abbia già ridotto notevolmente i costi del personale, avendo smantellato quasi tutti gli impianti della zona del Cretaz + altri impianti meno frequentati (Rocce Nere, Cielo Alto)

3) Da questo lato non ci sono altri margini di risparmio se non minimi con la costruzione della seggiovia per le Roccie Bianche invece delle due attuali, peraltro ridotti dall'aumento dei consumi di energia elettrica necessari per una seggiovia di nuova generazione

E' evidente quindi che l'unico modo per migliorare i bilanci è aumentare le entrate (e non ridurre i costi).

fedest
funky ski
Messaggi: 1427
Iscritto il: 03 lug 2006, 18:20

Re: Crisi per 'Funivie di Champorcher' e 'Cervino Spa'

Messaggio da fedest » 21 lug 2008, 23:04

:D guarda che la mia risposta è ironica ...eh!!!

quando le grandi imprese hanno nasato che la manodopera costava meno nei paesi extracomunitri han fatto che liquidare e mandare a casa gli addetti alla produzione nostrana, non tenedo conto che a breve questa soluzione sia comunque fallimentare e oggi ne paghiamo le conseguenze a livello nazionale.Purtroppo c'è ancora qualcuno che esclama di dover essere ancora più competitivi, e lo chiede sempre a "pantalone"

mmmaaaavvvvaaaaffffannn :lol: :lol: :lol: lucaluca.....

Rispondi