Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Le vostre avventure fuoripista con sci, snowboard e ciaspole. Tutte le vostre domande, le vostre esperienze e molto altro sul freeride e sulle passeggiate sulla neve

Moderatori: mcolombo, uro.isw038

Avatar utente
mbrambo
livello: spazzaneve
Messaggi: 31
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:01
Località: martesana!

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da mbrambo » 26 feb 2010, 20:56

giampy_88 ha scritto:leggete l articolo.. senza parole...
Io invece le parole le ho eccome ma è meglio che non le dica... Proprio ieri ero a sciare a Foppolo, e proprio sul versante da cui si è staccata la slavina ho visto scendere fuoripista una coppia, marito e moglie (tra l'altro anche un po' imbranati); dato che la seggiovia su cui ero seduto passava sopra le loro teste non sono riuscito a trattenermi e li ho apostrofati un po' in malo modo, lì sotto passa la pista e le condizioni (pendenza, temperatura, manto nevoso) erano ideali per far partire una bella slavinetta. Peccato che fossero francesi e dopo aver detto qualcosa (di poco carino, ho dedotto dal tono) sono ripartiti.
Durante il corso della giornata comunque ho visto più d'uno scendere per lo stesso tracciato, e nessuno (addetti agli impianti o altri sciatori) ha fatto o detto nulla. Immagino che adesso abbiano posto rimedio, ma se fosse successo qualcosa di più grave? Poi non lamentiamoci se la stampa strumentalizza...

giampy_88
livello: virate
Messaggi: 141
Iscritto il: 14 apr 2009, 19:22
Località: Milano

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da giampy_88 » 26 feb 2010, 21:32

sono pienamente d accordo con te anche se la sensazione che ti da la neve fresca è stupenda.. certo forse in condizioni come queste ci si dovrebbe accontentare di sfruttarla in pista o al max a bordo pista.. :roll:
mi raccontava tra l altro l inverno scorso un maestro di nordic walking che anni fa proprio facendo fuori pista sul valgussera(scendendo verso Carona,proprio laddove ora non si passa più causa reti di contenimento) in 7 ci hanno lasciato le penne sepolti da una valanga da loro stessi provocata.. la prudenza in montagna non è mai troppa.. :|

Avatar utente
mbrambo
livello: spazzaneve
Messaggi: 31
Iscritto il: 11 gen 2010, 13:01
Località: martesana!

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da mbrambo » 27 feb 2010, 12:46

giampy_88 ha scritto:sono pienamente d accordo con te anche se la sensazione che ti da la neve fresca è stupenda..
E' verissimo, anche a me appena c'è la possibilità piace uscire fuoripista, ma lo faccio se il pendio da cui scendo non è direttamente sopra la pista, specie se le condizioni sono critiche... Un conto è se sotto la slavina ci sono io che per mia imperizia l'ho causata, un conto è se scio in pista e per colpa di un altro mi faccio male! Altrimenti che si vada a fare scialpinismo...

Avatar utente
Marcello Desenzani
livello: supercondotta
Messaggi: 685
Iscritto il: 11 apr 2008, 01:28
Località: Esenta di Lonato del Garda BS
Contatta:

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da Marcello Desenzani » 27 feb 2010, 13:22

Chi provoca una valanga,oltre ad essere multato,dovrebbe essere costretto all'obbligo di firma presso i carabinieri,ogni giorno,per un certo periodo di tempo,in modo da impedirgli d'andare a sciare.......questo è quello che interessa di più a queste persone!!!!
Marcello Desenzani,sciatore del Mercoledì!

giampy_88
livello: virate
Messaggi: 141
Iscritto il: 14 apr 2009, 19:22
Località: Milano

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da giampy_88 » 27 feb 2010, 14:54

chiaramente qualsiasi conseguenza lesiva di terzi va punita,su questo non ci piove. Io però penso che oltre alla repressione sarebbe ora di investire soldi x creare una educazione alla montagna e alla neve,dato che negli ultimi anni anche a causa dello snowboard il numero di coloro che vanno in montagna d inverno è cresciuto tantissimo.. far capire quali sono i reali pericoli che si corrono facendo certe cose.. sospettoso

Avatar utente
Marco86
livello: spazzaneve
Messaggi: 4
Iscritto il: 02 ago 2011, 17:50

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da Marco86 » 04 ago 2011, 16:46

giampy_88 ha scritto:chiaramente qualsiasi conseguenza lesiva di terzi va punita,su questo non ci piove. Io però penso che oltre alla repressione sarebbe ora di investire soldi x creare una educazione alla montagna e alla neve,dato che negli ultimi anni anche a causa dello snowboard il numero di coloro che vanno in montagna d inverno è cresciuto tantissimo.. far capire quali sono i reali pericoli che si corrono facendo certe cose.. sospettoso
Ti quoto in pieno!
ormai la montagna è alla portata di molti e io, anche se scio da poco, a volte resto scandalizzato da quello che fanno gli snowboarder. Pensare che poi può esserci anche qualcuno che si diverte a provocare valanghe mi fa venire la pelle d'oca!!!
Educazione alla montagna e alla neve: ottima idea!

Avatar utente
robertocag
livello: virate
Messaggi: 110
Iscritto il: 24 dic 2009, 18:12
Località: Lucca

Re: Mandiamo il conto a chi provoca le valanghe!

Messaggio da robertocag » 06 ago 2011, 15:52

Credo che il problema abbia due aspetti principali
-si provoca una valanga con danno ad altri o con nessun danno alle cose e persone
-siamo noi vittime di una valanga da noi o da altri provocata, deve intervenire il Soccorso Alpino con spese per la collettività, rischio per i soccorritori ecc.
Non penso che il problema sia di facile soluzione. Nel primo caso, chi provoca un danno è responsabile delle conseguenze. Se queste conseguenze però non ci sono o sono solo relative al soggetto che ha provocato la valanga è giusto calcare la mano? Io credo di si ma fino ad un certo punto. Mi spiego con un esempio che non è mio ma del capo del CNSAS dell'altoadige ( se trovo di nuovo il riferimento lo metto ). Fino a quando non c'era la denuncia se uno sciatore fuoripista o uno scialpinista provocava una valanga senza conseguenze telefonava al soccorso dicendo state tranquilli, non intervenite stiamo tutti bene. Ora se ne va per paura della denuncia, qualcun altro che da lontano ha visto chiama il soccorso che, non sapendo niente, interviene per la bonifica con rischio per i tecnici e spese per la collettività. Un altro problema è il divieto perenne di fare fuoripista dappertutto e in qualsiasi condizione. Questo provoca delle multe assurde che sono diseducative al massimo.
Usare la legge con buonsenso è molto difficile.
Credo proprio che la via giusta sia quella indicata dai due che mi precedono ovvero sviluppare in tutti i frequentatori una cultura della neve e della montagna. Noi da anni facciamo sedute di addestramento per i soci del nostro club e per altri, il CNSAS promuove incontri ed altro, le scuole del CAI la SVI l'AINEVA hanno numerose iniziative, sui bordi delle piste ci sono dei campi di addestramento sull'uso dell'ARTVA a disposizione di tutti. E vi dico che abbiamo trovato molta più disponibilità tra i tanto maltrattati pistaioli che per esempio tra gli escursinisti con le ciaspole. Per quanto riguarda il secondo problema secondo me dovremmo cominciare a entrare nell'ordine di idee che il soccorso in montagna va pagato ( ma questa è un'altra storia ). Scusate la lunghezza ma l'argomento per me è veramente importante. 8) 8) 8)

Rispondi