Nuove norme sullo sci alpinismo

Le vostre avventure fuoripista con sci, snowboard e ciaspole. Tutte le vostre domande, le vostre esperienze e molto altro sul freeride e sulle passeggiate sulla neve

Moderatori: mcolombo, uro.isw038

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sergio » 09 feb 2010, 09:06

http://www.dovesciare.it/news/2010/02/0 ... uoripista/

"Multe e carcere? è una reazione isterica. Così si uccide l'alpinismo" Reinhold Messner

Questo decreto legge, oltre che, come al solito, si legifera per decreto legge distruggendo la democrazia, non risolve il problema. Si inserisce in una lunga tradizione tutta italiana, in cui la soluzione hai problemi sta nel inasprire le pene, non fare una giusta campagna di prevenzione e di controllo. Queste norme mi ricordano quelle sulla guida in stato di ebrezza. Dove si arriva all'assurdo: un mio amico, per due bicchieri di vino, ha la fedina penale sporca e l'unico suo peccato è di aver toccato una macchina parcheggiata (il proprietario un po' impaurito da una ventina di ragazzi ha chiamato la polizia per un banale incidente). Invece di recente mi è capitato di essere in Valassina e vedere una vettura in contromano, chiamare i carabinieri e non avere nessuna risposta. Forse non è il caso che tutti i politici si mettessero a fare politica seriamente e non ha seguire le opinioni momentanee della gente?

Dite la vostra!!!

Avatar utente
sanvito25
livello: sci uniti
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 giu 2008, 16:02
Località: Bologna

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sanvito25 » 09 feb 2010, 09:19

Ovviamente contario a questa reazione isterica, ma qcs. va fatto.
Se il 90% di chi fa freeride sul serio è un grande conoscitore della montagna, sa valutare pendii e condizioni, ha fatto corsi, è dotato di APS (e li sa usare), resta sempre un 10 % (in crescita costante e veloce) che nulla sa di tutto questo.
Due proposte:
- "copiare" quel che fanno su questo tema nazioni più evolute dove il freeride è di casa
- e perchè non isituire un patentino obbligatorio, che presuppone avere frequentato corsi, fatto test con APS, ecc... ? In fondo anche altre attività pericolose e che presuppongono conoscenze di base (vedi sub) hanno l'obbligo di patentino, in fonso è un'attività pericolosa per sè, ma anche per altri e che può muovere squadre di soccorso ...

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sergio » 09 feb 2010, 09:36

Sono perfettamente d'accordo che qualcosa va fatto. L'idea migliore è vedere cosa hanno fatto all'estero, se applicabile al caso italiano, cercare di prevenire e controllare.

Avatar utente
robertocag
livello: virate
Messaggi: 110
Iscritto il: 24 dic 2009, 18:12
Località: Lucca

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da robertocag » 09 feb 2010, 15:32

In tutte queste cose abbiamo un problema, le 8 persone che muoiono sotto le valanghe fanno notizia. Vengono date con dovizia di particolari anche, a volte di dubbia attendibilità. Il milione di persone che, nello stesso we, hanno fatto delle gite e sono tornate felicemente a casa non fa notizia. Con questo non voglio dire che sono perdite accettabili, ci mancherebbe. Però tutto questo presenta il popolo degli sci alpinisti, fuoripistaioli, ciaspolari ecc...come una massa di gaudenti, superficiali, irresponsabili e via così. Si tralascia di dire che, e sono statistiche ufficiali, mentre il n° delle vittime annuali è rimasto circa lo stesso la massa dei praticanti è aumentata enormemente, questo significa che in percentuale il numero delle vittime è diminuito e non di poco. Ciò è dovuto all'impegno di tantissimi praticanti, professionisti e non, che diffondono, insegnano, discutono dei modi corretti di preparare una gita, analizzare un pendio, allenarsi nelle tecniche immediate di soccorso, le uniche veramente in grado di salvare delle vite. Sempre più spesso ho assistito anche a gruppi di amici che per passare il pomeriggio al rifugio, in attesa della cena, seppelliscono gli ARTVA e fanno a gara a chi li ritrova per addestrarsi alla ricerca del sepolti. Si moltiplicano le serate che organizzano le sezioni del CAI, le GUIDE, lo SVI, l'AINEVA, il CNSAS, sull'evoluzione del manto nevoso, se la si chiede anche le forze dell'ordine sono pronte a dare collaborazione con le loro scuole e la loro esperienza. I bollettini si trovano ovunque e sono precisi, gli opuscoli esplicativi anche. Sarebbe importante che la gente fosse informata anche di tutto questo perché il problema sia visto correttamente. Anche senza leggi assurde tanta gente fa tanto perché anche una vita sia salvata. Bisognerebbe dare anche queste notizie, ma purtroppo le ho sentite poche volte e sempre poco enfatizzate.
:?

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sergio » 09 feb 2010, 16:24

Per fortuna che ci sono queste persone!!!
Mi scuso un po' per portare il mio (personale) scontento politico, ma di fronte al coraggio di Obama che ha annunciato di voler impedire alle banche di possedere titoli ad alto rischio. Causando un crollo delle borse mondiali, ma con un beneficio di cui godremo tutti nel lungo periodo, mi trovo tutti i politici italiani legiferare in coro seguendo un po' le mode del momento.

Avatar utente
Marcello Desenzani
livello: supercondotta
Messaggi: 685
Iscritto il: 11 apr 2008, 01:28
Località: Esenta di Lonato del Garda BS
Contatta:

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da Marcello Desenzani » 10 feb 2010, 00:45

Per me non si può parlare di reazione isterica,ma di reazione tardiva.Purtroppo non tutti hanno il buon senso di evitare di avventurarsi fuori pista quando è proibito....non tutti hanno il buon senso di bere moderatamente(ogni Domenica al bar ci sono giovani che si vantano di aver bevuto fino ad ubriacarsi e di averla fatta franca e di essere arrivati a casa sani per miracolo alle 5 del Sabato).....
Reinhold Messner,che non ho mai stimato(ci sono alpinisti più in gamba di lui che non lo sbandierano ai quattro venti....es.Fausto De Stefani,che ha scalato più 8000 di lui)) non si rende conto che se ogni settimana ci sono incidenti mortali sulla neve,la massa,che si fa influenzare dalla TV,comincerà a fuggire dalla montagna,impaurita da slavine,valanghe ecc.ecc.
D'accordo sul fatto che le leggi da sole non risolvono i problemi........ma almeno ci provano! Il buon senso poi è l'unica cosa che li può risolvere,ma va stimolato con le leggi appunto.
Quindi per me:LEGGE TARDIVA,NON ISTERICA!!!
Marcello Desenzani,sciatore del Mercoledì!

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sergio » 10 feb 2010, 09:45

Ok, ma sarai d'accordo con me che inasprire le leggi non è una soluzione. Perché leggi a riguardo esistono già. Solo che non facendo i controlli è una legge inutile all'italiana. Gli unici che ho sentito incriminati per aver provocato una slavina sono i sopravvissuti, che forse è inutile accusare perché avranno modo di pensare hai loro compagni scomparsi o allo shock di rimanere sommersi.

La legge è uguale a quelle fatte per l'alcol: si continuano a inasprire le pene arrivando all'assurdo che il limite accettato è "0". Per cui uno si mangia un cioccolatino e si potrebbe ritrovare con il ritiro della patente. Però i ragazzi che guidano ubriachi il sabato sera, che andrebbero rinchiusi e buttata via la chiave, continuano a farlo perché nessuno fa i controlli. Quello che dico non è che non esiste il problema, ma fare leggi inutili è assolutamente inutile o controproducente.

Stessa cosa le leggi sullo "sharing": lo fanno milioni di persone impunemente, ma lo sfortunato che viene beccato una volta ogni 5 anni si becca centinaia di migliaia di euro di multa e virtualmente la galera.

Avatar utente
sanvito25
livello: sci uniti
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 giu 2008, 16:02
Località: Bologna

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sanvito25 » 10 feb 2010, 13:42

Fortunatamente la parte che riguardava i nuovi provvedimenti è stato stralciato e si rimanda ad un ddl da emanre entro 60 gg. sentite le aasociazioni e le parti in causa.
Meno male, dico io.
Più tempo a disposizione e più parti coinvolte = provvedimento più intelligente (spero)

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da sergio » 10 feb 2010, 14:04

sanvito25 ha scritto:Fortunatamente la parte che riguardava i nuovi provvedimenti è stato stralciato e si rimanda ad un ddl da emanre entro 60 gg. sentite le aasociazioni e le parti in causa.
Meno male, dico io.
Più tempo a disposizione e più parti coinvolte = provvedimento più intelligente (spero)
Lo spero pure io.

Avatar utente
freeice
livello: sci uniti
Messaggi: 201
Iscritto il: 19 mag 2008, 12:01

Re: Nuove norme sullo sci alpinismo

Messaggio da freeice » 11 feb 2010, 19:53

Piú di uno ha detto "facciamo come si fa all'estero", scusate l'ignoranza ma come si fa all'estero??

Rispondi