Nuovi impianti a Cervinia, Valtournanche e Zermatt

Tutti i commenti sulle località di Cervinia, Valtounenche e Zermatt. In collaborazione con MatterhornSkiParadise.com

Moderatori: sergio, Davidsnow

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3386
Iscritto il: 26 gen 2006, 23:01
Contatta:

Messaggio da andrea » 18 dic 2007, 22:57


Davidsnow
livello: sci uniti
Messaggi: 192
Iscritto il: 13 feb 2006, 10:19
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Davidsnow » 18 dic 2007, 23:12

La seggiovia è stata smantellata ma tutte le piste sono comunque percorribili. L'area Cretaz aveva bisogno di una decisa razionalizzazione, che sarà completa quando verrà costruita la nuova seggiovia da Plan Torrette a Rocce Bianche

Avatar utente
lotharmatthaus
livello: sci totale
Messaggi: 2965
Iscritto il: 03 lug 2006, 14:10
Località: Monza
Contatta:

Messaggio da lotharmatthaus » 19 dic 2007, 01:10

non conosco di preciso la zona, ma la razionalizzazione degli impianti è un processo di ottimizzazzione che è stato determinate nello sviluppo delle staz sciistiche a partire dagli ultimi 15 anni...

Avatar utente
maco
livello: virate
Messaggi: 127
Iscritto il: 01 ott 2006, 02:24

Messaggio da maco » 19 dic 2007, 01:25

David sono concorde con te sulla necessità di razionalizzare e la sostituzione di vetuste sciovie con moderne seggiovie la trovo una cosa sensata, ma la dismissione dovrebbe essere successiva o contemporanea ai potenziamenti...
passi per la Pancheron, che non offriva molte opzioni in più in quanto a piste, ma io a gennaio sono svariati anni che non posso mettere il mio sedere sulla Cielo Alto, ed ora lo stesso potrebbe accadere anche per la Bardonay. (per altro mi pere di ricordare che sia quasi a fine carriera)
E’ vero che da qualche anno scio sempre più nel versante svizzero, ma se continua così non cambio mica idea. Pensa che una volta sciavo a Zermath nei giorni di calca ma nelle giornate tranquille restavo prevalentemente in Italia.
Comunque sai qual’è il motivo della chiusura della Bontadini?
Ciao marco

Avatar utente
andrea
Site Admin
Messaggi: 3386
Iscritto il: 26 gen 2006, 23:01
Contatta:

Messaggio da andrea » 19 dic 2007, 14:30

Ha un senso razionalizzare quando con tre impianti potenti se ne smantellano 7/8 senza perdere una pista (Cretaz/Rocce Bianche).
Ma qui si sta chiudendo un'intera zona che non sarebbe più raggiungibile (Cielo Alto) e una seggiovia che invece avrebbe potuto essere strategica per una seconda linea di impianti verso Valtournenche senza passare dal Plan Mason (Bardoney + Lago Goilet, mancava solo un impianto intermedio) :cry:

Non so niente per il Bontadini, magari semplicemente una scelta per risparmiare visto lo scarso afflusso in settimana. Ritengono sufficiente la funivia per il Plateu Rosa immagino :wink:

Davidsnow
livello: sci uniti
Messaggi: 192
Iscritto il: 13 feb 2006, 10:19
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Davidsnow » 20 dic 2007, 21:59

Il problema non sta nell'impianto, ma nell'innevamento della pista. L'apertura dovrebbe essere domani comunque. Il vento forte ha spazzato parecchio su in alto... C'è l'innevamento programmato ma quest'anno ci hanno messo molto molto più tempo.

Davidsnow
livello: sci uniti
Messaggi: 192
Iscritto il: 13 feb 2006, 10:19
Località: Genova
Contatta:

Messaggio da Davidsnow » 20 dic 2007, 22:08

maco ha scritto:David sono concorde con te sulla necessità di razionalizzare e la sostituzione di vetuste sciovie con moderne seggiovie la trovo una cosa sensata, ma la dismissione dovrebbe essere successiva o contemporanea ai potenziamenti...
passi per la Pancheron, che non offriva molte opzioni in più in quanto a piste, ma io a gennaio sono svariati anni che non posso mettere il mio sedere sulla Cielo Alto, ed ora lo stesso potrebbe accadere anche per la Bardonay. (per altro mi pere di ricordare che sia quasi a fine carriera)
E’ vero che da qualche anno scio sempre più nel versante svizzero, ma se continua così non cambio mica idea. Pensa che una volta sciavo a Zermath nei giorni di calca ma nelle giornate tranquille restavo prevalentemente in Italia.
Comunque sai qual’è il motivo della chiusura della Bontadini?
Ciao marco
Quanto a Cieloalto e Bardoney sfondi una porta aperta... La zona deve essere pesantemente rivisitata. La seggiovia Pancheron e lo skilift Gran Roc sono stati dismessi anche perchè non si sarebbero potuti raggiungere con la nuova seggiovia esaposto del Cretaz, che arriva a Plan Torrette (il vecchio skilift Cretaz V arrivava più in alto).

Non ne sono certissimo, comunque seggiovie Rocce Bianche e Bardoney hanno più dui 30 anni, percui hanno ancora ben poca vita residua visto che si va avanti con proroghe

Avatar utente
maco
livello: virate
Messaggi: 127
Iscritto il: 01 ott 2006, 02:24

Messaggio da maco » 21 dic 2007, 15:57

David ho visto che la Bontadini è stata finalmente aperta. Mi pare che però sia agibile solo la pista 6… speriamo che la prossima neve riesca a rimanere al suolo!!!
Ieri era data in manutenzione Rocce Bianche, speriamo che non abbiano trovato brutte sorprese dato che oggi era chiusa.
La nota positiva è che, malgrado la C’l’hoAlto sia chiusa, la pista 13 di rientro e la 16 per il paese sono aperte… così, anche se vie in fuoripista dovessero essere inagibili per poca neve, potrò evitare di usare la macchina per andare alla funivia!!!
Ciao Marco

Avatar utente
maco
livello: virate
Messaggi: 127
Iscritto il: 01 ott 2006, 02:24

Messaggio da maco » 25 dic 2007, 11:20

oggi hanno aperto la Bardonai... resta solo la Cieloato... speriamo per l'anno prossimo!!!
comunque sia buon natale

Avatar utente
maco
livello: virate
Messaggi: 127
Iscritto il: 01 ott 2006, 02:24

Messaggio da maco » 25 dic 2007, 12:05

per il Corno alle Scale direi che il problema è eqivalente a quello che in grande accade a Cervinia!!!
Le socetà di imparti oramai fanno fatica a far quadrare i conti, le spese di gestione sono in crescita vertiginosa e gli utenti più di tanto non li si può spremere, anche perchè pure loro devono far tornare il proprio bilacio e potrebero tagliare sullo sci!!!
le società di impianti possono gestire ricavi ridotti od ache in perdita solo se hanno un buon bilanciamento da altri guadagni... basti vedere la cordata dei marstri di sci... del resto per tutti coloro che guadagnano nell'indotto è comodo scaricare le perdite su di altri, basta che poi non piangano quando tutto va a rotoli.
comunque è natale e siamo tutti più buoni... cia maco
Ultima modifica di maco il 26 dic 2007, 21:36, modificato 1 volta in totale.

Rispondi