Saranno pure i migliori, ma gli skilift...

Parliamo delle località straniere, partendo ovviamente da Francia, Svizzera e Austria ma anche di luoghi più lontani e, perchè no, anche oltre oceano. Cosa ne pensate? Qui tutte le vostre impressioni, le proposte, le proteste e molto altro

Moderatori: Rob_Roy, El posta sempar lu

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Saranno pure i migliori, ma gli skilift...

Messaggio da sergio » 17 ott 2004, 16:27

Gli svizzeri e i francesi saranno pure i migliori, ma non sono capaci di fare uno skilift!!
Solo in Italia sanno fare degli skilifts che non causino scomodità allo sciatore!!

crystal
livello: spazzaneve
Messaggi: 39
Iscritto il: 09 ott 2004, 17:15

Messaggio da crystal » 12 nov 2004, 15:23

Il fatto ke in Italia gli skilift siano tutti comodi e all'estero siano tt scomodi nn è così radicale, anke in Italia è possibile vedere ancore (ad esempio nel giro della Sellaronda se ne può vedere una) o all'estero skilift "comodi" ma io sn dell'idea ke è sempre meglio una bella seggiovia magari a morsettamento automatico e coperta!!!!!! :wink:

Ospite

Messaggio da Ospite » 12 nov 2004, 18:59

il problema é solo uno gli stranieri adorano lo sport e lo sci e mettono quello al primo posto , in italia la clintela a le tasche vuote tante pretese e va tra i monti per passare ore a telefonare o per raccontare qualcosa ai colleghi, non ama poi cosi tanto lo spirito di montagna e spesso capisce poco di sci..ne conseguono comodita' inutili in certi contesti tutti italiani..
dove é necessario gli svizzeri sono perfetti..

Avatar utente
sergio
livello: sci totale
Messaggi: 1687
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:41
Località: Brianza
Contatta:

Messaggio da sergio » 28 feb 2005, 17:43

In Italia ci sn sciatori e sciatori. è capitato anche a me di essere in compagnia con italiani, ma non solo, che si alzano alle 10, iniziano a sciare alle 11 e smettono alle 3 perchè dicono che fa freddo. Per poi lamentarsi che hanno sciato poco. Conosco Italiani che, invece, si alzano alle 4 di mattina. Si fanno 3 ora e mezza di macchina. Sono in pista con la prima corsa. Si portano i panini da casa che mangiano in seggiovia per non perdere nemmeno un minuto. Sciano fino a quando non li cacciano dalle piste. E poi finendo facendosi altre 3 ore e mezza di macchina.

Avatar utente
El posta sempar lu
livello: sci totale
Messaggi: 1621
Iscritto il: 06 ott 2005, 15:26
Località: castellanza

Messaggio da El posta sempar lu » 07 ott 2005, 18:55

Io sono della categoria di quelli che si alzano presto e sciano tutto il giorno. Cmq nn è che mi dispiaciono le seggiovie coperte, anzi!
Nel sellaronda lo skilift, che capita spesso di fare, è molto faticoso, una seggiovia anche solo a due ci starebbe dentro alla grande.

Ospite

Grande!!

Messaggio da Ospite » 08 ott 2005, 15:19

Grande, così si fa!! Le sciate prima delle dieci sono le migliori: ottima neve, poca gente, può tirare quanto vuoi senza problemi. E poi la luce del mattino è la più bella.. Lo so, fa freddo a quell'ora ma ne vale la pena

no fear88
livello: spazzaneve
Messaggi: 12
Iscritto il: 09 ott 2004, 14:30

Messaggio da no fear88 » 19 ott 2005, 13:15

Voglio vedere chi prefererisce salire su un'ancora o su una seggiovia a morsettamento automatico coperta magari cn il seggiolino imbottito 8) !!!!!!!

Avatar utente
andreino12000
livello: spazzaneve
Messaggi: 33
Iscritto il: 02 dic 2006, 05:50
Località: Milano

Messaggio da andreino12000 » 02 dic 2006, 07:25

A proposito di skilift scomodi, provate il Colomion (credo si chiami così)
a Bardonecchia....vi ritroverete lo scroto infiammato per 3 ore... :oops: :oops:

comunque se avete tempo e denaro, provate Bariloche in Argentina:
sembra di sciare in Italia 30 anni fa, con tutti i vantaggi (piste semideserte,neve naturale battuta con gli sci, rifugi accoglienti e senza affollamento,skipass a prezzi ridicoli) e gli svantaggi (impianti di risalita antidiluviani e pericolosi)
del caso.
Oltretutto si scia quando in Europa ci sono 30° e la gente va al mare, e si scia alla grande, mica sui ghiacciai imputriditi di Zermatt...
Da lì con poca spesa avrete poi l'occasione di visitare la Patagonia e la Terra del Fuoco, da non perdere!!!!!!
saluti :D
a.

fedest
funky ski
Messaggi: 1427
Iscritto il: 03 lug 2006, 18:20

Messaggio da fedest » 02 dic 2006, 07:46

andreino12000 ha scritto:A proposito di skilift scomodi, provate il Colomion (credo si chiami così)
a Bardonecchia....vi ritroverete lo scroto infiammato per 3 ore... :oops: :oops:

comunque se avete tempo e denaro, provate Bariloche in Argentina:
sembra di sciare in Italia 30 anni fa, con tutti i vantaggi (piste semideserte,neve naturale battuta con gli sci, rifugi accoglienti e senza affollamento,skipass a prezzi ridicoli) e gli svantaggi (impianti di risalita antidiluviani e pericolosi)
del caso.
Oltretutto si scia quando in Europa ci sono 30° e la gente va al mare, e si scia alla grande, mica sui ghiacciai imputriditi di Zermatt...
Da lì con poca spesa avrete poi l'occasione di visitare la Patagonia e la Terra del Fuoco, da non perdere!!!!!!
saluti :D

Certo metti in preventivo 5o6 mila euro, e vai.......ghiacciai imputriditi di Zermatt???? ma ci sei mai stato????

Avatar utente
andreino12000
livello: spazzaneve
Messaggi: 33
Iscritto il: 02 dic 2006, 05:50
Località: Milano

Messaggio da andreino12000 » 02 dic 2006, 08:17

Ho specificato: se avete tempo e denaro..

da povero mortale ci sono stato una volta sola e ho speso 2500 euro (visite a Buenos Aires,Patagonia e Terra del Fuoco compresi).
Ci sono turisti, che spendono 5 o 6mil euro come dici tu, e poi ci sono i viaggiatori....

Per quanto riguarda i ghiacciai di Zermatt ci sono stato e come, parlavo
non in generale ma del periodo estivo, in particolare dell'ultimo.

Spiacente di averti innervosito, take it easy :P
a.

Rispondi